meditazione cubo di rubik ecommerce sfondo bianco still life

Fotografia e meditazione

Prologo: questo è outing vero e proprio, vi metto in guardia

Chi mi conosce sa bene che ho un rapporto piuttosto morboso con la fotografia.

La fotografia è parte dominante della mia vita, non solo professionalmente, ma anche personalmente. Io non riesco a vivere senza fotografare.

Anche se sui social ultimamente pubblico molto poco, nella quotidianità io scatto decine di fotografie. A volte con la macchina fotografica, altre volte con il cellulare, altre volte solo con la mente.

E quando sono in giro non posso fare a meno di osservare la realtà e scomporla in forme geometriche, in rettangoli, cerchi, triangoli, mettendo ogni elemento al suo posto, secondo linee o spirali.

A volte mi rendo conto di essere quasi maniacale, di non riuscire a osservare la realtà nella sua semplicità, perché il mio occhio e la mia mente subito cercano di incasellare i soggetti secondo una determinata legge compositiva. Ed è stancante, molto.

Durante un matrimonio il mio sguardo è sulla realtà costantemente con questa tensione, con questa ricerca di perfezione assoluta nella composizione, nella luce e nei colori.

fotografo matrimonio lago d'iseo wedding reportage

E’ stato un 2018 molto bello, lo ammetto, ma ammetto anche di essere arrivato in fondo molto stanco, più mentalmente che fisicamente (anche se non è ancora finito… mi aspettano ancora due date prima del nuovo anno). Sentivo il bisogno di qualcosa che mi liberasse dai miei schemi, dalle mie imposizioni geometriche, dalla ricerca di complessità che aveva il solo scopo far vedere agli altri quanto fossi bravo.

Sentivo il bisogno di ritornare all’essenza della fotografia, che è il semplice gesto di riprodurre in immagine qualcosa che ci sta davanti.

Pensavo di poterlo fare iscrivendomi a un corso, ma l’ho abbandonato dopo due settimane. Stavo mettendo altre cose nella testa e in quel momento avevo bisogno di svuotarla.

Così, come di solito mi succede, non sono stato io a trovare la soluzione, ma è stata la soluzione a trovare me.

Un cliente mi ha chiesto di fotografare prodotti per un sito di ecommerce.

Semplici oggetti su sfondo bianco.

“Oddio, che faccio?” chiedo a Nicole, la mia assistente-collega-psicologa-badante: “E’ quello che ti serve in questo momento”.

Mi sono fidato (lei sa sempre quello di cui ho bisogno, sempre)

Per quanto possa essere considerato poco entusiasmante e poco motivante fotografare oggetti su uno sfondo bianco, sto ritrovando la semplicità e l’essenza della fotografia.

fotografia alici still life ecommerce

In un periodo della mia vita nel quale cerco silenzio e contemplazione, ho trovato queste cose nella penombra della mia sala di posa, accompagnato da Chopin, davanti a un barattolo di alici.

La luce che deve cadere nel giusto modo. Lo sfondo che deve essere illuminato in modo uniforme. Gli oggetti sempre nel loro posto. I colori che non devono essere alterati.

Aprire il barattolo di alici, posizionarlo nel piattino, pulire la gocciolina d’olio, mettere il piattino in posizione e fare un solo e unico scatto.

E’ un rito.

Una celebrazione della precisione e della semplicità.

La fotografia è anche questo.

Written by Massimo Allegritti

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *